Vitamina B6 - Stabilità, Fonti e Funzioni.

 

STRUTTURA
Tutte le forme della Vitamina B6, vale a dire Piridossale, Piridossina, Piridossamina vengono convertite ad una forma coenzimatica comune nominata Piridossale-5’-fosfato, il quale gioca un ruolo critico in diversi processi metabolici nelle fasi di crescita, sviluppo cognitivo, depressione, funzione immunitaria, stress, attività degli ormoni steroidei. La vitamina B6 è ubiquitariamente diffusa sia negli alimenti di derivazione vegetale che animale, tuttavia alcune condizioni legate ad una alimentazione non corretta o ad un consumo di alcol che è in grado di ridurre drasticamente l’attività di questo coenzima, portano ad un ridotto apporto di questa vitamina.

 

STABILITA’
La vitamina B6 presente negli alimenti risulta stabile in condizioni acide, instabile a pH neutri, alcalini e se esposta a luce o calore. Delle tre forme della vitamina B6, la piridossina risulta essere più stabile rispetto al piridossale o alla piridossamina. A seguito di cottura, la percentuale di B6 degradata è variabile (0 – 70 %), tuttavia si registra una minore perdita nei derivati vegetali rispetto ai prodotti animali. Il latte ad esempio può perdere dal 30 al 70% del contenuto in vitamina B6 se essiccato. Il processo di degradazione di vitamina B6 in alimento stoccato, seppur lento, porta ad una perdita tra il 25 e il 50% nell’arco di un anno.

 

Se da una parte l’assorbimento di B6 presente nei cibi di maggior consumo risulta attestarsi attorno al 70 – 80%, tuttavia in molti cibi la B6 è presente in forme non biodisponibili. Ad esempio i complessi glicosilati risultano essere scarsamente assorbiti; così come gli addotti peptidici della vitamina B6 derivanti da alcuni processi di cottura che sembrerebbero addirittura agire come inibitori competitivi per l’assorbimento di vitamina B6 [1].

 

Da: Combs, G. F. Jr. (2008). The vitamins: Fundamental Aspects in Nutrition and Health (3rd ed.). Ithaca, NY: Elsevier Academic Press. ISBN 978-0-12-183493-7.

 

 

 

ASSORBIMENTO
Le diverse forme della vitamina B6 vengono trasformate nella forma comune (piridossalefosfato) per essere assorbite tramite diffusione passiva a livello dell’intestino tenue. Per mezzo del legame con le proteine plasmatiche, la vitamina B6 viene distribuita in tutto il corpo. La maggiore concentrazione è individuata nel fegato, rene, cervello, milza e nella muscolatura striata.

 

FUNZIONE
La vitamina B6 interviene in moltissimi processi tra i quali:

  • Metabolismo degli aminoacidi (reazioni di decarbossilazione, interconversione, transaminazione, racemizzazione, α, β, γ-eliminazione).

  • Gluconeogenesi

  • Sintesi dei neurotrasmettitori

  • Sintesi della Emoglobina

  • Metabolismo dei lipidi

  • Espressione genica

VITAMINA B6 E MALATTIE CARDIOVASCOLARI
Livelli bassi di B6 sono legati ad omocisteinemina causata da una ridotta attività dell’enzima cistationina- β-sintasi (vitamina B6 dipendente), con conseguente aumento dei livelli di cisteina, fattore di rischio indipendente in grado di aumentare l’incidenza di patologie quali aterosclerosi, ictus, infarto del miocardio [2]. Bassi livelli plasmatici di B6 sono associati con un aumento del rischio cardiovascolare. Uno studio recente evidenzia i benefici di B6 in associazione con B9 per ridurre i livelli di omocisteina e conseguentemente diminuire il rischio cardiovascolare [3, 4]

 

VITAMINA B6 E FUNZIONI COGNITIVE
Studi a lungo termine su modelli animali hanno evidenziato che una carenza gestazionale di B6 è in grado di indurre nel nascituro una minore espressione dei sottotipi recettoriali N-metil-D-aspartato (NMDA), coinvolti nelle più svariate funzioni neuronali [5]

 



 B6 FOOD 

 

 


E' il nostro integratore alimentare a base di
Piridossale-5'-Fosfato 9,5mg x 60cps

 

 

Disponibile nello store online

 

 

 


Riferimenti

[1] Gregory, J. F. (1980). J. Nutr. 110, 995–1005.

 

[2] Selhub, J. (2006). J. Nutr. 136, 1726S–1730S.

 

[3] Vermuelen, E. G. J., et al. (2000). Lancet 355, 517–522.

 

[4] Biomed Res Int. 2016;2016:7658981. doi: 10.1155/2016/7658981. Epub 2016 Mar 9. Vitamin B-6 Supplementation Could Mediate Antioxidant Capacity by Reducing Plasma Homocysteine Concentration in Patients with Hepatocellular Carcinoma after Tumor Resection. Cheng SB1, Lin PT2, Liu HT3, Peng YS4, Huang SC2, Huang YC2.

 

[5] Effects of maternal restriction in vitamin B-6 on neocortex development in rats: Neuron differentiation and synaptogenesis Article in Journal of Nutrition 120(5):485-92 · June 1990 with 11 Reads

Please reload

Featured Posts

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Recent Posts
Please reload

Archive
Please reload

Search By Tags
Follow Us
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

​VISITACI

VIA STIMIGLIANO 36B,

00199 ROMA

ITALIA

​TELEFONO
Tel: 06 8639 0467
Cel: 340 7761709

PAGAMENTI ACCETTATI

  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2013 by lascienzainfusastore.com

Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini presenti sul sito.
La Scienza Infusa è un marchio registrato di proprietà della CICIGI srl, società a responsabilità limitata unipersonale P. Iva e C.F. 05864641005 -  Capitale sociale deliberato, sottoscritto e versato € 10.000.

 

I contenuti presenti nel sito hanno valenza informativa e non devono in alcun modo sostituire il parere del medico. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta equilibrata ed un  sano stile di vita