I consigli del nutrizionista per affrontare le abbuffate natalizie

December 10, 2017

 

1/4

 

 

Dott. Iorio, tra pochi giorni è Natale e con esso arriveranno le tradizionali abbuffate, è possibile gestirle in maniera prudente per evitare disastri?

 

Ovviamente sì!  Meglio nei 3 giorni precedenti ridurre del 50% l’introito dei carboidrati che normalmente mangiamo, in modo da svuotare le riserve di glicogeno.

 

E’ vero che nelle settimane sotto Natale, alimentandosi senza controllo, si può vedere sulla bilancia un aumento di 2 Kg?

 

Io direi anche qualcuno in più, ovviamente la maggior parte sono liquidi che poi vengono eliminati facilmente nei giorni successivi.

 

Quali alimenti e bevande evitare?

 

Durante la cena della vigilia e il pranzo di Natale direi di non apportare restrizioni, mentre nei restanti giorni di festa evitare assolutamente super alcolici e troppi dolci. Il giusto e con moderazione.

 

 

Quali alimenti, bevande o particolari accorgimenti possono essere d’aiuto? 

 

In questi casi oltre alla lenta masticazione, può essere di aiuto un integratore a base di cromo picolinato.

 

 

 

 

 

Dott. Raffaele Iorio, biologo nutrizionista e

personal trainer, attualmente svolge entrambe

le professioni in Roma e provincia.

 

Visti i giorni consecutivi di pranzi e cene abbondanti, quando ed in che modo è opportuno fare attività fisica?

Assolutamente il 24 mattina un lavoro ad alta intensità (HIT), mentre il 26 mattina un'ora abbondante di lavoro aerobico.

 

Il digiuno eseguito durante la giornata in previsione di un abbondante pasto o nei giorni successivi dovuto ai sensi di colpa per gli stravizi, è utile?

 

E’ inutile e controproducente compensare con digiuni quando si hanno sensi di colpa per grandi abbuffate, utile invece modulare con cura tutti i macronutrienti in previsione delle feste.

 

Che tipo di regime alimentare occorre seguire nei giorni seguenti alle abbuffate?

 

Nei giorni successivi bisogna ridurre l’apporto di zuccheri semplici e opterei per frutti come pompelmo ed ananas che hanno un gran potere diuretico, cosi come alcune verdure come carciofi, finocchi ed asparagi.

 

 

 

Ringraziamo il Dott. Iorio per l’intervista che ci ha concesso.

 

 

Per info: r.iorio@ariasport.it tel. 3281761825

Please reload

Featured Posts

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Recent Posts
Please reload

Archive